1

App Store Play Store Huawei Store

pace omegna 1

OMEGNA - 20-03-2022 -- Partecipato il presidio per la pace organizzato dal Comitato per la Pace del Vco in collaborazione con Anpi e Cgil che ieri, sabato 19 marzo, si è svolto a Omegna.
Dopo i primi appuntamenti a Verbania e Domodossola, ieri è stata la città di Omegna il cuore pulsante di questa manifestazione ideata per dire, ancora una volta e mai abbastanza, no alla guerra.
Un immediato cessate il fuoco è l'appello  che è stato lanciato ieri mattina dove tante voci si sono fatte una voce sola nell’esprimere l’assoluta contrarietà ad ogni tipo di conflitto con la consapevolezza che la guerra, qualsiasi tipo di guerra, è sempre folle e non è mai la soluzione.
Particolarmente accorati gli interventi di Luca Bartolini -Cgil- e Franco Chiodi -presidente dell’Anpi Vco- i quali con specifica fermezza hanno più volte condannato l’invasione russa dell’Ucraina e anche i tanti altri conflitti che sia in passato sia ora stanno seminando morte e distruzione in diverse parti del mondo precisando che non esistono profughi di “serie A” e profughi di “serie B”.
Il mondo ha bisogno di pace, il mondo ha bisogno che torni a trionfare l’umanità e per fare in modo che ciò accada è importante che l'escalation militare sia fermi immediatamente, è fondamentale aprire negoziati e usare gli strumenti della diplomazia, del dialogo e del disramo per far cessare immediatamente e stabilmente i conflitti armati che stanno distruggendo l’Ucraina e altre parti del mondo.
La manifestazione di ieri, quindi, è stata un’occasione importante per mandare un messaggio simbolico volto sia a condannare la guerra sia ad esprimere profonda solidarietà e aiuto concreto al popolo ucraino e, più in generale, a tutte le persone che stanno fuggendo dagli altri Paesi in guerra.

r.a.

 

 

pace_omegna_2.jpgpace_omegna_1.jpegpace_omegna_3.jpgpace_omegna_4.jpg

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.